Bavarese di caffè al torrone

Oltre al pandoro ed al panettone, un dessert che non manca mai sulla mia tavola di Natale è sicuramente una golosa bavarese.non appesantisce e credo possa costituire un buon compromesso per soddisfare la voglia di dolce. In particolare questa bavarese di caffè al torrone è l’ideale per impiegare il torrone che spesso si regala nel periodo che sta per arrivare e che spesso non a tutti piace.

bavarese,caffe' ,torrone,dolce,desser,natale,

INGREDIENTI PER 6 PERSONE :

150 gr. torrone

4 tuorli

130 gr. zucchero

350 ml caffè ristretto

10 gr. gelatina in foglia

15 gr. farina

PREPARAZIONE :

Mettere la gelatina a mollo in acqua fredda per 10 minuti. Nel frattempo versare in una ciotola i tuorli con lo zucchero. Montarli con le fruste elettriche fino ad otte.nere un composto gonfio e spumoso.

Unire la farina, amalgamarla ed unire il caffè poco alla volta. Cuocere la crema su fuoco dolce fino a quando si addensa

Unire adesso la gelatina strizzata e mescolare bene per farla sciogliere. Fare riposare per mezz’ora. A questo punto unire il torrone sbriciolato.

Aggiungere anche la panna montata delicatamente e versarla in uno stampo da bavarese.

Servir decorata con del torrone a pezzi.

CONSIGLIO :

come tirare fuori le bavaresi ed in genere i dolci di questo tipo dallo stampo? Immergetelo in acqua calda per qualche secondo, l’operazione di fuoriuscita sarà facilitata ed la bavarese verrà fuori senza rovinarsi o peggio ancora rompersi. Per quanto riguarda invece il torrone, questo dovrà essere tritato.Per non ridurlo in farina però munitevi di un batticarne in modo da romperlo in grossi pezzi e poi procedete direttamente e con molta attenzione con il coltello. Per accompagnare la bavarese potete optare per una salsa di lamponi ottenuta facendoli cuocere in un pentolino con poco zucchero e frullandoli con l’aiuto del frullatore. Per decorarla invece utilizzate del torrone a pezzi non troppo grossi.

 

Bavarese di caffè al torroneultima modifica: 2012-11-29T04:01:05+01:00da prince193
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento